gesuiti.it
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Il ritorno in Spagna

Prima di partire per Venezia i compagni, insieme, decidono che Ignazio sarebbe ritornato in Spagna per potersi curare dal mal di stomaco, e per risolvere alcuni uffici che alcuni di essi avevano ancora in sospeso (P. Polanco e P. Araoz aggiungono come motivo che indusse Ignazio a ritornare nelle sue terre natie anche il desiderio di riparare il cattivo esempio dato in gioventù).
Ignazio procede così per Pamplona, prosegue ad Almazzano, paese del P. Laínez, poi a Toledo, dove visitò i genitori di Salmerón e infine a Valenza.
Da qui, ultimati gli impegni, prese la nave per ritornare in Italia, nonostante molti lo sconsigliassero in quanto i mari erano in quel periodo infestati dalle navi del Barba Rossa, pirata della squadra di Solimano II. Giunto a Genova, si diresse a Bologna e successivamente a Venezia dove si sarebbe incontrato con i suoi compagni per salpare alla volta di Gerusalemme.

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni