gesuiti.it
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

Intuizione degli esercizi a Manresa

Durante il periodo di Manresa Ignazio impara a riconoscere che il suo cuore è visitato sia dai sottili inganni del “nemico della natura umana”, sia da Dio che lo aiuta nella crescita della vita spirituale. Inizia a comprendere che il discernimento degli spiriti è la capacità di vagliare e capire la gioia e la tristezza del cuore, la differenza tra piacere e gioia, tra tristezza positiva e negativa, tra la gioia autentica e le sue imitazioni. Impara a distinguere, in quel “guazzabuglio” che è il cuore umano, tra quanto dà gioia e quanto dà tristezza come criterio di discernimento del bene e del male, di ciò che ci realizza e ciò che ci umilia. Per Ignazio è l’universo interiore che dà forza e direzione al nostro agire esteriore. Questa legge di libertà posta nell’intimo di ogni uomo che cerca la verità, a Ignazio è donato di trasmetterla a servizio della Chiesa attraverso la scrittura degli Esercizi Spirituali. Questo libretto, da vivere più che da leggere, ha lo scopo di permettere alle persone di ridefinire la propria vita liberandola dal male e dal peccato e di ritrovare una libertà interiore di fronte alle scelte della vita.

Archivio storico

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni