I passi da fare

Ascoltare il cuore

La vocazione alla  Compagnia viene alla luce quando sperimenti l’amore di Dio nella forma del suo perdono e nel desiderio di rimanere con Lui. La tua vita non appare più inadeguata e indegna, anzi risplende proprio perché Lui ti ha perdonato. Ti accorgi del cambiamento perché la tua percezione del mondo cambia: tutto diventa amabile. L’esperienza spirituale non è amare il mondo: questa è la vocazione dell’intera umanità. Esperienza dello Spirito è “accorgersi” che è possibile realmente amare: ti senti amato e vuoi amare con la stessa qualità d’amore.

Informarsi

Ogni Ordine religioso ha un suo carisma che incontra e tocca in modo particolare la tua sensibilità. Puoi dunque immaginare dove potresti corrispondere meglio all’amore che il Signore ti ha fatto gustare personalmente. Noi gesuiti ci definiamo “uomini peccatori amati dal Signore”: per questo ci riconosciamo suoi amici. Da qui nasce la nostra vocazione che trasforma un punto di debolezza nel nostro punto di forza, perché lì il Signore ci ha raggiunti.

Prendere contatti

Le informazioni che solitamente trovi su Internet o sui libri arricchiscono la tua fantasia su come potresti spendere la tua vita in un Ordine religioso. A un certo punto però, occorre prendere il coraggio a due mani e mettersi in contatto con le persone di quella realtà. La paura più forte è quella di scoprire che ciò che hai sempre sognato può veramente realizzarsi. Se ti senti chiamato alla Compagnia di Gesù, puoi contare su una presenza capillare in Italia di gesuiti che possono incontrarti. Guarda la sezione degli “accompagnatori vocazionali”.

Fare discernimento

Accompagnato da uno di noi, potrai esplorare in profondità il tuo desiderio di “stare con il Signore” e confrontarlo con lo stile della Compagnia. All’interno di questo dialogo, che può durare anche un anno, verificheremo insieme se il tuo desiderio di unirti a noi è realistico oppure no. Attraverso il nostro modo di accompagnarti, conoscerai lo stile tipico della Compagnia, che non è direttivo o impositivo, ma tende a valorizzare la libertà personale come risorsa che puoi orientare verso il tuo maggior bene.

Entrare in noviziato

Entrare in un Ordine religioso significa innanzitutto chiedere di essere accolti. Per questo incontrerai almeno quattro gesuiti con cui fare dei colloqui. Questo ti garantisce un confronto multiplo e una prima conoscenza  della Compagnia attraverso persone concrete e permette a noi di comprendere se veramente sei adatto al nostro stile di vita. Quando il tempo sarà maturo, inizierai la nostra formazione di base entrando in noviziato. Il tempo di ingresso è solitamente il mese di ottobre.