Passa al contenuto principale
Gesuiti
Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
News
Gesuiti News Preghiera “Insieme”
Preghiera

“Insieme”

Le preferenze apostoliche universali dei gesuiti

La lettera del padre provinciale: “Forse, come mai prima, ci sentiamo parte di realtà più ampie di noi, quali la Compagnia, la Chiesa e l’umanità intera. E tocchiamo da vicino la nostra fragilità, una grande fragilità che ci rende vicini a quanti, ogni giorno, sono esposti, vulnerabili”.

A tutti i Confratelli della Provincia EUM

A tutti i collaboratori nella missione, giovani e adulti

 

Roma, 11 marzo 2020

Oggetto: “Insieme”

Carissimi confratelli,

carissimi giovani e adulti che collaborate alla nostra missione,

vi scrivo in questi giorni difficili per i nostri Paesi e per tutto il mondo. Siamo tutti coinvolti in un cammino “nel deserto”, esigente e di prova, che ci impegna, soprattutto, ad essere “insieme”, ad essere “uniti” in un modo diverso, proprio quando tra noi vengono piuttosto poste “distanze”.

Forse, come mai prima, ci sentiamo parte di realtà più ampie di noi, quali la Compagnia, la Chiesa e l’umanità intera. E tocchiamo da vicino la nostra fragilità, una grande fragilità che ci rende vicini a quanti, ogni giorno, sono esposti, vulnerabili.

In tutto questo, c’è una dimensione spirituale, pasquale, profonda, che conosciamo, ma che riscopriamo: siamo un unico Corpo e come siamo colpiti insieme, così possiamo vivere solo insieme, aiutandoci, sostenendoci, agendo responsabilmente, invitando altri ad agire così.

So quanto stiamo pregando gli uni per gli altri e per altri; so quanto, in questo tempo di attività apostolica improvvisamente limitata, le nostre celebrazioni eucaristiche, forzatamente private, siano diventate ancora di più, ora, sacrifici di offerta per l’umanità. So quanto stiamo sostenendo persone attraverso i modi che ci sono possibili. Tutto questo è prezioso.

Mentre con responsabilità aderiamo alle indicazioni delle autorità civili e religiose e siamo grati per quanti stanno lavorando per il bene pubblico con impegno instancabile, vi assicuro la mia vicinanza e vi invito a volgere insieme il nostro sguardo con fiducia a Dio che mai ritira la sua Alleanza, e ad offrire le nostre preghiere e la nostra vita come comune incondizionata intercessione.

In Cristo,

 

P. Gianfranco Matarazzo, SJ

 

To all Jesuits of the EUM Province

To all collaborators in the Mission,

young people and adults

 

 

 

Rome, 11 March 2020

Object: “Together”

Dear Brothers,

Dear young and adult collaborators in our mission,

 

I write to you at this difficult time, difficult for our countries and for the whole world. We are all involved in a demanding and challenging journey “in the desert”, which engages  us, above all, to be “together”, to be “united” in a different way, just when “distances” are, rather, placed between us.

Perhaps, as never before, we experience ourselves as part of wider realities than ourselves, such as the Society, the Church and all humanity. And we get more in touch with our fragility, a great fragility that makes us close to those who, every day, are exposed, vulnerable.

In all this, there is a spiritual, paschal, profound dimension that we already know, but that we rediscover: we are one, same Body and just how we are affected together, so we can live only together, helping each other, supporting each other, acting responsibly, inviting others to act in this way.

I know how much we are praying for one another and for others; I know how much, at this time of suddenly limited apostolic activity, our Eucharistic celebrations, forcibly private, have become even more, now, an offering for our whole humanity. I know how much we are supporting people through the ways that are possible to us. All this is precious.

While we responsibly adhere to the directives of civil and religious authorities and are grateful for those who are working for the public good with tireless commitment, I assure you of my closeness and invite you to turn together with confidence to God, who never withdraws his Covenant, and to offer our prayers and our lives as a common unconditional intercession.

In Christ,

Gianfranco Matarazzo, SJ

 

 

 

 

 

Ultime notizie
Esplora tutte le news