Passa al contenuto principale
Gesuiti
Provincia Euro-Mediterranea della Compagnia di Gesù
News
Gesuiti News Formazione Leadership, parte il primo modulo di formazione
Formazione Leadership

Leadership, parte il primo modulo di formazione

Le preferenze apostoliche universali dei gesuiti

Si è svolto a Frascati, presso il convento dei Cappuccini, il primo modulo di formazione ignaziana per leader apostolici, organizzato nell’ambito del primo obiettivo del Piano apostolico della Provincia.L’evento ha visto la partecipazione di una trentina di responsabili di opere provenienti da Malta, Romania, Albania e Italia. Sviluppato dal 27 al 30 agosto, si è articolato attraverso un iniziale approfondimento delle fonti della spiritualità e della pedagogia ignaziana, sostenuto dall’intervento di p. Marius Talos (Costituzioni parte IX) e da quello di p. Gian Giacomo Rotelli (lo stile di leadership del p. Arrupe e il suo esempio vivente del “nostro modo di procedere”).

Eravamo in quattro nel viaggio di ritorno verso Roma e a un certo punto ci siamo accorti di essere più tranquilli del solito, con una sensazione di completezza e con un grande bisogno di silenzio per scandagliare la ricchezza ricevuta dal seminario di formazione ignaziana per i leader apostolici cui avevamo partecipato. Il seminario si è svolto a Frascati, presso il convento dei Cappuccini, ed è stato organizzato nell’ambito del primo obiettivo del Piano apostolico della Provincia EUM.

Noi quattro eravamo parte di un gruppo di 35 persone provenienti dall’Albania, Italia, Malta e Romania. Trenta hanno responsabilità nelle opere della Compagnia e cinque sono gli organizzatori dell’evento.

L’evento si è sviluppato su quattro giornate, dal primo pomeriggio del 27 agosto fino al 31 mattina. Il primo giorno, oltre alle attività necessarie ai partecipanti per conoscersi e famigliarizzare con le diverse provenienze apostoliche, siamo partiti dall’iniziale approfondimento delle fonti della spiritualità e della pedagogia ignaziana, sostenuti dall’intervento di p. Marius Talos che si è soffermato sulle Costituzioni parte IX. A questo contributo ha fatto seguito un lungo tempo di studio e preghiera personale. Il secondo giorno siamo passati ad un intenso lavoro di lettura, ispirata dal Vangelo, della gestione personale delle dinamiche di potere e dell’attenzione alle persone vulnerabili, guidati da p. Stefano Bittasi. Nel tardo pomeriggio, p. Gian Giacomo Rotelli ci ha presentato lo stile di leadership di p. Pedro Arrupe e di come abbia dato testimonianza viva di quanto racchiuso nel suo discorso sul “nostro modo di procedere”. Dopo cena, in quattro gruppi diversi, i partecipanti hanno fatto esperienza di conversazione spirituale, condividendo le loro reazioni agli stili di leadership di Sant’Ignazio e di p. Pedro Arrupe.

Il giovedì 29 è stato dedicato agli strumenti al servizio della leadership, con un’attenzione particolare ai processi decisionali: ha guidato la giornata l’ing. Paolo Pietrogrande. Con grandi capacità comunicative, attraverso giochi ed esempi delle dinamiche di management, e anche grazie alla testimonianza dell’ing. Marco Peruzzi, i partecipanti hanno ricevuto molti spunti e consigli preziosi per le loro sfide decisionali.

Nell’ultimo giorno ci siamo concentrati sulla sintesi della figura del leader apostolico ignaziano, offertaci da p. José Maria Guibert, uno dei massimi esperti sul tema, che ha aperto interessanti prospettive di lavoro per i prossimi incontri. Con lui abbiamo inoltre studiato la lettera del p. Generale sul discernimento in comune, uno strumento indispensabile nel processo decisionale, questa volta “ignaziano”.

ll lavoro congiunto tra relatori e partecipanti, l’interazione continua in due lingue (italiano e inglese) e la voglia di mettersi in gioco per crescere, sono stati gli ingredienti che hanno favorito la buona riuscita dell’evento, che troverà il suo sviluppo nei prossimi due moduli di febbraio e luglio 2020.

padre Raymond Pace SJ con l’équipe

 

Ultime notizie
Esplora tutte le news