gesuiti.it
Provincia d'Italia della Compagnia di Gesù
facebookTwitterGoogle+

La diffusione della Compagnia

Dalla nascita fino a tutto il XVII secolo la Compagnia ha visto crescere il numero dei suoi membri. Ma il vero boom è avvenuto  tra il 1680 e il 1620, sotto il generalato di Claudio Acquaviva  con un salto da 5200 a 13100 membri.
Di pari passo all’aumento dei numeri, si assiste a una espansione delle attività della Compagnia in vari campi. Ad esempio divenendo consiglieri di cardinali e confessori di re, e riuscendo a ritagliarsi un ruolo importante nell’attività di contrasto del protestantesimo che si stava diffondendo in tutta l’Europa dell’Est, e non solo: infatti si recarono anche in Inghilterra e in Irlanda, dove Campion e Ogilvie furono martirizzati.

Parallelamente allo sforzo di “ricattolicizzazione” dell’Europa, l’aumento numerico permise ai gesuiti di aprire nuovi fronti apostolici. Da una parte estendendo le missioni in Estremo Oriente, dove saranno inviati gesuiti come Matteo Ricci, Alessandro Valignano  e Ippolito Desideri; dall’altra iniziando ad annunciare il Vangelo nelle Americhe.

 

Archivio storico

Chiudi notifica

Gesuitinetwork - Normativa Cookies

I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del nostro sito. Qui trovi maggiori informazioni